» Home Page English version  
Il Centro nazionale di prevenzione e difesa sociale/CNPDS è stato costituito nel 1948 su iniziativa di Adolfo Beria di Argentine con il fine di studiare le condizioni e gli aspetti della prevenzione e di contribuire a delineare i caratteri e le dinamiche dell'evoluzione sociale; e ciò con una costante attenzione per i problemi emergenti dal contesto sociale, per suscitare, con il pubblico dibattito, l'attenzione e l'interessamento delle istituzioni nazionali ed internazionali alle proposte scaturite dalle diverse iniziative. Lo studio e la realizzazione di un sistema di prevenzione e difesa sociale è volto, in particolare, alla promozione di una crescita culturale, sociale e civile della società italiana, europea, internazionale.

Il CNPDS ha acquisito dal 1948 ad oggi un peso crescente nell'evoluzione culturale e scientifica ed un ruolo sempre più attivo nel grande processo di internazionalizzazione del sapere, soprattutto in seno alle iniziative promosse dalle Nazioni Unite. Nel 1990 è stato infatti costituito presso il CNPDS, con il sostegno finanziario del Ministero degli Esteri italiano, l'ISPAC/International Scientific and Professional Advisory Council of the United Nations Crime Prevention and Criminal Justice Programme. L'iniziativa è stata adottata in attuazione di delibere e risoluzioni dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite dirette a realizzare un Consiglio internazionale di organizzazioni scientifiche e di istituzioni accademiche, per rafforzare la cooperazione internazionale nel campo della prevenzione del crimine e della giustizia penale, allargando lo scambio di informazioni e fornendo assistenza tecnica e scientifica alle Nazioni Unite. All'ISPAC hanno aderito un centinaio di associazioni scientifiche internazionali, organizzazioni non governative dotate dello Statuto consultivo delle Nazioni Unite.

L'attività del CNPDS si è svolta e si svolge, in particolare dopo il 1989 - anno di attribuzione, con voto unanime, dello Statuto consultivo del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite - anche con il contributo di studiosi e scienziati stranieri.

L'attività del CNPDS, sia a livello nazionale che a livello internazionale, si è da sempre ispirata al fondamentale criterio dell'analisi e della conoscenza dei fenomeni con un approccio interdisciplinare e con la massima diffusione dei risultati ottenuti. E ciò spiega anche la particolare struttura del CNPDS, articolata in commissioni composte da membri con competenze e professionalità diverse, e le caratteristiche della sua azione, fondata su studi e ricerche che si concludono con una discussione pubblica dei risultati e con la pubblicazione a stampa degli stessi. Buona parte delle tematiche dell'ultimo mezzo secolo (lo studio dello sviluppo economico, l'interazione tra diritto ed economia, l'affermazione delle scienze sociali, le politiche della scuola, della formazione e della ricerca scientifica; la riforma dell'apparato normativo) ha avuto nel CNPDS una fondamentale sede di approfondimento e di propulsione.

ATTIVITÀ IN PROGRAMMA

LA TUTELA DELL’AMBIENTE TRA DIRITTO E PROCEDURA PENALE: EQUILIBRI DI SISTEMA E SPINTE RIFORMATRICI

Aula Magna, Università degli Studi, Milano, 21-22 novembre 2014 » ISCRIVITI SUBITO

RISCHI CRIMINALI E RISPOSTE INTERNAZIONALI NELL’INDUSTRIA GLOBALE DELLO SPORT

Milano, 12-13 dicembre 2014 Fondazione Stelline, Sala Bramante Corso Magenta 61, 20123 Milano

Fondazione Centro nazionale di prevenzione e difesa sociale - Onlus
Via Palestro 12, 20121 Milano
Tel. 0039/02 8646 0714 - E-mail: cnpds.ispac@cnpds.it